Avete già deciso che dolce portare sulla vostra tavola di Pasqua? La colomba classica, la preferita di vostra mamma, l’uovo di cioccolato, il non plus ultra dei bimbi di casa o magari la pasimata, direttamente dalla pasticceria preferita di vostra zia toscana?

Il nostro asso nella manica di quest’anno viene dai laboratori della Pasticceria Fraccaro che dal 1932 allieta le tavole italiane con i dolci della tradizione prodotti a Castelfranco Veneto e a Borgo Pieve.

Abbiamo scelto la “Focaccia”, profondamente legata alla storia e alla tradizione perché originariamente identificata come il dolce dei poveri. Lo capiamo subito assaggiandola perché l’impatto è essenziale sia alla vista che al palato; pochi fronzoli, un impasto dal gusto delicato reso dinamico dallo zucchero della glassa che dà il brio necessario al prodotto.

L’impasto originale della Focaccia era quello del pane a cui si aggiungevano uova, burro e zucchero in quantità limitate per non far aumentare troppo il prezzo, e la cottura avveniva nel forno a legna.

La lavorazione è tutt’ora artigianale e rispetta i lenti tempi di lievitazione del lievito madre.

Per la Pasqua la Pasticcera Fraccaro, oltre alla Focaccia, offre una vasta gamma di prodotti dolciari, dalla veneziana con la glassa di mandorle croccanti e granella di zucchero alla fugassa imbriaga con l’emulsione di brandy e distillato agli agrumi, dalla colomba alle bollicine trevigiane con un tripudio di sapori di uva bianca alla veneziana affogata al limoncello.

Il marchio offre anche una linea Bio per garantire ai consumatori una selezione di ingredienti pregiati provenienti dall’agricoltura biologica.

Dove trovate i prodotti? Sul sito della Pasticceria Fraccaro  è possibile ordinare online e ricevere i dolci comodamente seduti a tavola!