Il quinto live di XFactor si apre con tutti i ragazzi, insieme a Lorenzo Fragola, Chiara Galiazzo e Francesca Michielin, che cantano Imagine per commemorare quanto successo a Parigi la settimana scorsa. Un momento davvero toccante.

La puntata, che prevede una doppia eliminazione, entra poi nel vivo con i ragazzi rimasti in gara che si esibiscono in un minuto a testa con i loro cavalli di battaglia. Alla fine delle performance il primo eliminato è Leonardo. Di seguito i nostri commenti sulle altre esibizioni, in ordine di apparizione, che hanno portato al ballottaggio Landlord e Giosada e all’eliminazione della band di Fedez. Purtroppo nonostante fossero bravi la voce della cantante non è mai riuscita ad emergere ed è rimasta sempre un po’ nascosta.

Giosada e Luca cantano delle canzoni più in linea con il proprio stile e che convincono i giudici più della scorsa puntata; nonostante ciò Giosada finisce al ballottaggio mentre Luca, nonostante l’ottima performance, è troppo giovane e potrebbe essere il prossimo a uscire.

Moseek: cantano Don’t speak dei No Doubt e risultano meno credibili sia nell’esibizione che nell’intonazione con imprecisioni vocali. Non è stata certo una delle loro migliori performance.

Enrica invece è sempre più brava e convincente anche in versione più rock (canta Lenny Kravitz), anche se per i giudici è stata una esibizione un po’ teatrale. Per Fedez sembrava la versione High-School Musical di Lenny Kravitz.

Davide canta per la prima volta in italiano una canzone di Luigi Tenco e riesce a emozionare il pubblico e anche noi con una esibizione molto intensa perché cantata con il cuore, nonostante il pezzo sia molto difficile.

Gli Urban Strangers invece sono ritornati al loro suono originale e così funzionano molto meglio. Vediamo se riusciranno a superare la prossima puntata indenni.