Alla spa di Monticello Brianza ci siamo stati varie volte, con grande beneficio in fatto di intrattenimento e divertimento. Questa volta invece l’obiettivo era più concreto, un profondo relax per cominciare il 2018 con il piede giusto: senza stress, con la consapevolezza di un corpo rifocillato in termini nervosi e muscolari, senza pensieri.
Stavolta abbiamo osato fino in fondo e abbiamo prenotato la Golden Suite che offre un trattamento di coppia esclusivo di 100 minuti, una cerimonia a scelta tra quelle che si svolgono nella giornata e l’ingresso open alla zona delle piscine e dell’area termale.
Siamo stati anche fortunati: quando siamo arrivati c’era molta gente alle casse ma noi siamo entrati velocemente perché con uno dei pacchetti gold si usufruisce di una cassa dedicata; inoltre il centro ormai è abbastanza grande da mascherare il numero delle persone presenti.
Vediamo di seguito quelle che sono state per noi le novità del centro rispetto alla nostra visita precedente.

Golden Suite: un’emozione di coppia esclusiva

100 minuti unici in cui scollegare il cervello, liberare il proprio corpo dalle tensioni e lasciarsi andare nelle mani degli operatori.

100 minuti di lusso all’interno di una stanza con tre postazioni che segnano le tappe del percorso che verrà intrapreso: un divanetto stile impero con due bacinelle d’acqua per un momento dedicato ai piedi, due lettini per il massaggio del corpo e una vasca rotonda dove immergersi per un momento di relax finale.

100 minuti di benessere del corpo e dell’anima, perché il benessere del corpo – se ben gestito – aiuta anche quello interiore: in questo caso i livelli di benessere di compenetrano e completano a vicenda.

100 minuti di attenzioni da parte di uno staff preparato, gentile e attento alle necessità individuali.

Il rilassamento parte dai piedi che vengono massaggiati e levigati con un mix di sale e olio dopo un primo momento di semplice ammollo in acqua calda. Per una decina di minuti ci si rilassa al ritmo dello scrub, deciso ma allo stesso delicato. Si passa poi all’area lettini dove tutto il corpo viene massaggiato con olio d’argan a partire dalla schiena fino ad arrivare al viso e ai capelli.

Le delicate voci delle operatrici spostano poi la coppia nell’area relax, dopo essere stati completamente insaponati: per 20 minuti la stanza è vostra per un’intima vasca rilassante; la vasca è di quelle da capogiro che, chiunque non l’ha, vorrebbe avere nel proprio bagno o nella propria camera da letto. Le coccole sono amplificate grazie al rifocillamento a base di frutta, snack salati e una bottiglia di Berlucchi da 375cl. I 20 minuti passano troppo in fretta, ne servirebbero almeno 10 in più. Il trattamento Golden Suite si conclude con l’applicazione di una crema idratante e i saluti finali.

Un panorama unico

Il panorama di Monticello da sempre si apre sulle montagne, in questi giorni innevate. Per amplificare ancora di più la sensazione di essere immersi nella natura è stata creata una nuova Sauna Panoramica: il coraggio di uscire in accappatoio a zero gradi e percorrere qualche passo per raggiungerla (si, si trova nella parte esterna accanto alle vasche) vale poi il relax con vista.

L’atmosfera che si vive rende ancora di più in giornate come quella di ieri, uggiose e a tratti piovose, perché si amplifica la sensazione di benessere e calore che scaturiscono dalla sauna (85/90° – umidità 10/15%).

Buddha tra noi

Un’altra novità è l’area spirituale Zen Experience, una stanza dove si respira fin da subito un cambio di atmosfera. Colori caldi, chaise-longue a dondolo in legno, visi del Buddha concorrono a rendere il mood ancora più zen. In questa stanza abbiamo provato una delle cerimonie della giornata, quella delle campane tibetane. In generale le cerimonie sono momenti abbastanza brevi, di una quindicina di minuti circa, che servono per rendere più dinamico il soggiorno presso il centro. Un operatore ha eseguito la sequenza di campane tibetane mista a bagni di gong e il rilassamento è stato raggiunto; la stanza si trova nell’area relax della zona termale, lontana da saune, hamman, docce fredde, etc e quindi non si viene disturbati da voci e schiamazzi esterni.

Il potere dei colori

Il principio è quello della cromoterapia ed è un’altra delle novità di Monticello. Una stanza semplice e semi-spoglia dove trovano posto solamente cinque poltrone pouf morbide, un simbolico braciere di pietre bianche centrale sormontato da un lampadario composto da 5 sfere che cambiano colore. Il cambiamento di colore, che irraggia tutta la stanza, insieme a musiche dolci di sottofondo, favorisce il rilassamento. Alzi la mano chi ha provato la stanza Emozioni di Colori e non si è addormentato! Unico neo: la stanza si trova al centro dell’area termale quindi abbastanza disturbata dalle voci esterne.

Cocoon power

Di fianco alla zen experience, quindi nell’area relax, è stato creato una sorta di giardinetto con tre sedute a guscio (cocoon) dove potersi rilassare e cullare dai movimenti del corpo. Ideale per un momento di meditazione tra una sauna e un bagno di vapore o semplicemente per rilassarsi nell’attesa della tappa successiva.