Ho apprezzato talmente tanto il corso di sushi dello scorso mese che ho deciso di seguirne un altro, sempre da Villa Montesiro a Besana Brianza. Questa volta il Maestro Tozai ha illustrato i segreti e le tecniche per cucinare fritture e zuppe; questo tipo di corso è quindi l’ideale per chi nella scelta delle portate dai chilometrici menu dei ristoranti giapponesi va oltre il classico pesce crudo ma ama invece assaporare altri piatti tipici della cucina del Sol Levante.

Ecco qualche consiglio del Maestro Tozai!

Come preparare i gamberi da cuocere in tempura
– tagliare la testa del gambero
– spelarlo ad eccezione della coda di cui bisogna tagliare, eseguendo un taglio in obliquo, la parte più estrema e dura
– incidere il dorso del gambero togliendo il filetto nero
– incidere in modo superficiale l’addome
– eseguire tagli obliqui non profondi sull’addome (il tendine presente in questa zona viene così reciso per evitare che il gambero si arricci in fase di cottura)
– allungare il gambero schiacciandolo con le dita per ottenere una cottura più croccantesushiCome preparare la pastella per la tempura
Se si ha del tempo e si preferisce preparare la pastella e non usare un preparato, gli ingredienti necessari sono davvero pochi: farina, acqua e tuorlo d’uovo, tutto a temperatura da frigorifero.
Per una tempura per 4 persone le dosi sono:
– 100 gr di farina tipo 00
– 1 tuorlo d’uovo
– 180 ml di acqua (meglio se frizzante: la tempura risulterà più croccante!)
Una volta uniti i tre ingredienti li si lavora fino ad ottenere una pastella semi liquida che si deve tenere costantemente fredda fino all’uso.sushiCome preparare la salsa Teriyaki
La salsa Teriyaki è ottima per accompagnare gli Ebiten Maki (Uramaki con tempura di gamberi). E’ semplice da preparare e le dosi sono:
– 2 parti di zucchero
– 1 parte di sakè
– 4 cucchiai di mirin (un sakè più dolce rispetto a quello tradizionale)
– 4 cucchiai di salsa di soia
Una volta mescolati gli ingredienti, si scalda il composto e lo si serve una volta raffreddato, spolverando la salsa sopra agli Ebiten Maki già impiattati.sushiIl prossimo corso di cucina giapponese, nei primi mesi del 2016, sarà dedicato ai dolci giapponesi: in Italia non sono molto conosciuti quindi credo possa essere una buona occasione per imparare qualcosa di nuovo!

Per info: VillaMontesiro e SushiLife