Manca davvero poco all’apertura ufficiale della maggior parte degli impianti sciistici d’Italia. Dopo il ponte dell’Immacolata fino a Pasqua, Courmayeur, Madonna di Campiglio, Cortina e tante altre località montane si riempiranno di milioni di turisti in cerca di relax e divertimento. Le tipologie di persone sono diverse, gli Outsiders hanno creato per voi qualche categoria che di sicuro non manca sulle piste.

ski2

L’IMPEDITO

Lo capisci subito perché lo vedi con le gambe tremolanti a “X”, si sta pentendo amaramente di essere sceso da quella seggiovia e sa che prima o poi ruzzolerà e spargerà in mezzo alla pista sci e racchette: è l’impedito che viaggia a 2 km/h rigorosamente a spazzaneve.

ski1

I BAMBINI DELLO SCI CLUB

Fastidiosi più di una raccomandata di Equitalia sono i piccoli allievi degli sci club. 30 bambini in fila all’altro che seguono il maestro come le piccole paperette seguono la mamma papera…impossibile superarli in nessun modo e vietato scoordinare il loro percorso! In coda in seggiovia si atteggiano come se avessero appena vinto la coppa del mondo.

ski3

IL FUMATORE INCALLITO

Non gli interessa assolutamente nulla dell’aria pulita e rigenerante della montagna, non riesce a stare nemmeno 15 minuti senza la sua consueta dose di nicotina e quando decide di accedersi la sua sigaretta non aspetta di arrivare al rifugio più vicino, ma si piazza in mezzo alla pista, si siede e se ne frega se rischia di creare un tamponamento stile raccordo anulare di Roma. Alla fine lascia il suo mozzicone in mezzo alla neve e se ne va a zonzo per altri 15 minuti.

ski6

L’INCONTINENTE

Vi ricordate quando eravate piccoli e la mamma prima di uscire vi chiedeva: “Devi fare la pipì?” E voi rispondevate con sicurezza: “No, mamma non mi scappa!”. Matematicamente 100 metri dopo casa si scatenava l’irrefrenabile voglia di annaffiare il primo albero disponile. La stessa cosa succede ad alcuni maschietti che con assoluta nonchalance popolano in mezzo al freddo i pini posizionati solitamente nei fuori pista.

ski5

LO SBORONE

Lo riconosci a un kilometro di distanza: giacca, pantaloni, scarponi, occhiale specchiato, sci ultimo modello e Go Pro sul casco. È lui, è lo sborone delle piste che ogni anno regala alla Caritas la vecchia attrezzatura per spendere, alla faccia della crisi, milioni per una nuova di pacca ultima generazione. Lui non mangia un semplice panino in un semplice rifugio, ma vuole ostriche e Cabernet del ‘64 in puro stile Yuppies a Cortina.

ski4LA FIRST LADY

È venuta sulle piste solo per accompagnare il marito e i bambini. Pelliccia di visone con cappello in coordinato, Moon Boot oro con il pelo, crema solare e labbra rifatte. Lei è la donna di classe che si fa baciare dal sole sulle sdraio dei rifugi per la serie: “ La libidine è qui: sole, amore, whisky e sei in pole position”

E voi….in quale tipo vi riconoscete?

Alessia e Pietro