È arrivato l’ultimo giorno di validità del mandato di Barack Obama come Presidente degli Stati Uniti. Oggi venerdì 20 gennaio 2017 Obama dice addio al suo impiego.

Pochi giorni fa Dexter Fowler, giocatore di baseball degli amati Chicago Cubs di Obama e atleta sponsorizzato dall’Air Jordan, mentre era in visita alla Casa Bianca ha rappresentato il brand di sneaker assolvendo l’incarico di consegnare un regalo speciale al Presidente. La Nike Air Jordan ha omaggiato l’ormai ex Presidente con un paio di scarpe personalizzate da un best seller della sua collezione.

Screenshot_2017-01-20-08-52-00-1

Le scarpe sono un paio di Air Jordan Retro 4, in pelle verniciata nera, con un motivo creato dall’accostamento ripetuto di una “O” che raffigura il logo della campagna di Obama sulla liguetta; il tutto è completato dalla firma ufficiale del Presidente incisa sul tallone della scarpa. Per essere appropriate ad un uomo dell’importanza di Obama, le scarpe sono state inserite in una scatola con il sigillo del presidente impresso sopra. Preso in considerazione che nessuno potrebbe tecnicamente usare legalmente questo sigillo, questo modello di Jordan sono senza alcun dubbio il più raro al mondo. Il risultato è una scarpa che attira l’attenzione, molto presidenziale ma allo stesso tempo familiare essendo un evergreen del marchio.

 

Schermata 2017-01-19 alle 13.05.18

Una buona trovata pubblicitaria di marketing per il brand Nike Jordan che ha sempre avuto delle buone intuizione nel campo delle public relation. Infatti non è la prima volta che il marchio caratterizzato dallo Swoosh ha omaggiato il Presidente: nel 2015 per il discorso tenuto da Obama nell’Oregon, aveva creato una sneaker bianca, rossa e blu ideata da Michael Jordan in persona.

Schermata 2017-01-19 alle 15.55.48

Un bel modo e una bella trovata per salutare e ringraziare un personaggio politico che entrerà sicuramente nella storia americana. Deve avere anche i suoi lati positivi essere il Presidente degli Stati Uniti, questo può essere considerato uno di quelli, oltre al fatto di poter conoscere e incontrare celebrità. Grazie a queste notizie e ad altre di stampo politico in materia di successione riusciamo a comprendere che abbandonare la Casa Bianca è un vero incubo.

Non penso che la Nike avrà tra i suoi prossimi progetti per l’immediato futuro  creare una sneaker per il neo-eletto presidente degli Stati Uniti…ma mai dire mai, staremo a vedere!