Nella semifinale di XFactor tutti i cantanti in gara hanno presentato il proprio inedito nella prima parte, e un’interpretazione dei grandi successi radiofonici degli ultimi anni nella seconda manche. Ecco perché l’ospite d’eccezione, nelle vesti del quinto giudice, era Linus di Radio Deejay! Chi meglio di lui è in grado di esprimere giudizi sensati in questo ambito?

Il pezzo più vecchio, lento e già sentito (Modà??) e quindi forse più adatto a una puntata di San Remo, è la ballad di Giosada (tanto osannato dai giudici e dal pubblico). Noi preferiamo pezzi più moderni e dal sound particolare, come ad esempio quello davvero contemporaneo di Davide (bello il testo e cantato con un inglese perfetto) o quello degli Urban Strangers che si sono esibiti per la prima volta senza chitarra ma con due sintetizzatori. Secondo Linus l’inedito di questi ultimi non ha proprio convinto, ma sarebbe pronto a investire su di loro se fosse un discografico. Noi siamo sempre d’accordo con lui ovviamente!

Il sound dell’inedito di Enrica, scritto per lei da Skin, è molto radiofonico e sicuramente funziona, tuttavia il testo è molto banale e forse un po’ troppo ripetitivo.  Siamo molto dispiaciuti invece per l’uscita dei Moseek, eliminati al ballottaggio con Enrica (al tilt). Il testo dell’inedito scritto da loro è risultato un po’ piatto e ripetitivo ma il sound ci piace tanto. Sicuramente avremo modo di riascoltarli.

Curiosità: unico inedito passato oggi a Radio Deejay durante la trasmissione condotta da Linus è stato “My soul trigger” di Davide. Sarà lui l’outsider a vincere la finale di XFactor? Staremo a vedere!! Ma se Linus passa un tuo pezzo in radio hai già vinto comunque.

 

Gianna e Pietro